Mister Paolo Corghi è felice di essere rimasto a Garda

512

Ha classe da vendere il mister classe 1972 Paolo Corghi. Anche quando scendeva in campo nelle file del Casaleone reggendo il centrocampo gialloblu con l’amico Simone Boron, il quale ora, per motivi lavorativi è alla finestra. “Ho passato anni bellissimi al Casaleone – confessa Corghi -. Era una squadra forte con uno spogliatoio compatto, si scherzava molto ma in campo era tutta un’altra storia. Si dava tutto fino all’ultima goccia di sudoree c’era tanta sete di vincere e voglia di regalare soddisfazioni ai nostri tifosi sempre presenti, sia in casa che in trasferta. A Casaleone mi sono divertito tanto ed ho passato ore spensierate, sia in campo che fuori”.

Paolo Corghi è un mantovano doc. Nell’ultimo campionato di Eccellenza, che ha sancito il trionfo del Vigasio dei giocatori mantovani Pachera, Ruggeri e Bovo, c’è stato posto anche per lui e il fantastico Garda del presidente Vittorino Zampini e del direttore generale Mirko Pomari. Corghi ha sempre fatto bene ovunque è andato, con il Castel D’Ario e il Porto Mantovano. Anche nel prossimo campionato di Eccellenza mister Paolo Corghi guiderà la truppa rossoblu capitanata dalla punta Mirco Dorizzi che dice: “Mister Corghi, con la prossima stagione che sta per iniziare, è al suo terzo campionato con noi. E’ davvero un bravo allenatore che sa il fatto suo, non ci carica di eccessive pressioni ma vuole che ogni giocatore in campo dia il massimo delle proprie possibilità, per il bene della squadra. Quando mi ha detto che rimaneva in rossoblu sono stato felicissimo”.

Dorizzi a Garda è un grande capitano, per dedizione ed esempio. Lui e la sua famiglia prestano servizio come volontari nella società e vogliono un bene dell’anima alla locale squadra di calcio. Non esistono le prime donne al Garda, ma umili giocatori dotati di piedi buoni e in grado ogni momento, con le loro fiammate, di cambiare il volto alle partite.

Quest’anno il ruolo di direttore sportivo è ricoperto da Simone Cristofaletti, il quale, per il momento, ha smesso i panni da allenatore. L’anno scorso era partito ad allenare la Montebaldina in Prima categoria, ma poi, in accordo con la società, strada facendo ha deciso di mettersi da parte. Entro fine mese, in fase di presentazione, verrà svelato l’organico della nuova squadra di Eccellenza. Corghi è tranquillo e pacato come sempre, è abituato ad allenare la rosa che gli mette a disposizione la società dove va ad allenare.

“Ancora una volta tra poco saremo chiamati a dire la nostra nel difficile torneo di Eccellenza. Partiamo con la voglia di portare a casa prima di tutto una tranquilla salvezza, poi si vedrà con il passare delle giornate se si può fare di più. La società mi ha messo a disposizione una rosa di qualità. Dobbiamo cercare di partire in quinta da subito per mettere in saccoccia più punti possibili in chiave salvezza”. Hanno intanto cambiato casacca passando al PescantinaSettimo fresco promosso in Promozione, il portiere Marco Fanini ed il difensore Diego Bonamini, così come l’altro difensore Marco Nizzetto che è passato alla Belfiorese. E’ arrivato dal Sona, è farà anche il vice allenatore, Marco Zamboni. Sempre dal Sona sono giunti il mediano Edoardo Cecco e il centrocampista Stefano Bertasi. “Sarà una squadra giovane – chiude Corghi – con diversi giocatori promossi dal settore giovanile dell’A.C. Garda. La squadra è praticamente già fatta ma i nuovi piani e l’organico saranno svelati il giorno della presentazione”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it