spot_img
5.1 C
Verona
domenica, 27 Novembre 2022
spot_img

Legnago piange la morte di Galeazzo Cinti

spot_img
spot_img

E’ morto martedì 10 maggio, dopo una breve malattia, all’età di 85 anni, Galeazzo Cinti. Ex assicuratore e storico personaggio del calcio legnaghese, Cinti, che era nato a Foligno il 15 agosto del 1936, arrivò a Legnago nel gennaio del 1969. Grande tifoso del Legnago negli anni settanta, quando lo stadio ospitava spesso duemila spettatori, aveva subito organizzato il tifo con ben 32 club con oltre 700 soci con tanto di statuto. Nel giugno del 1971 la promozione del Legnago (presidente Pio Passarin, allenatore Gigi Menti) in serie D fu festeggiata e organizzata dallo stesso Cinti, al teatro Salieri, con vallette in tenuta biancazzurra. Cinti organizzava le trasferte dei tifosi e fece epoca, nel maggio 1971, anche un treno di tifosi partito da Legnago per Monselice dove si giocò una partita decisiva vinta per 2 a 0. Cinti fu anche presidente dell’aeroporto di Vangadizza e fu dirigente del Legnago della presidenza Pio Passarin e France Salvatore. Fino a qualche mese fa Cinti era presidente del “Calcio Club Radioscarpa” e frequentava lo stadio “Mario Sandrini” con la bandiera biancazzurra gridando “forza Legnago”. Cinti era entusiasta dei concorsi de “L’Arena ” ed organizzava la raccolta dei punti per il pallone d’oro per giocatori del Legnago. Si classificarono al primo posto del pallone d’oro l’attaccante Niccolò Zanetti nel 2018 e il portiere Manuel Enzo nel 2020. Nel campionato 2020-21 il Legnago giocò le due gare dei play out con il Ravenna e alla fine della gara di ritorno al “Sandrini” Cinti brindò felice assieme ai tifosi per la salvezza biancazzurra. Il funerale di Cinti sarà celebrato con un breve discorso alla casa funeraria Athesis a Vigo di Legnago venerdì 13 maggio alle ore 17.

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi altro ...

spot_img

Ultime notizie

spot_img
spot_img